CASERTA – Grande successo per Il Mare Nero, il nuovo spettacolo di Patrizio Ranieri Ciu messo in scena dalla Compagnia della Città & Fabbrica Wojtyla che ha aperto, ieri, il Capodanno di Happy Theatre – il Natale a Caserta animando e coinvolgendo via Mazzini e la Chiesa di Sant’Agostino e portando a tutti i giovani i particolari auguri per il nuovo anno del vescovo di Caserta, mons. Giovanni D’Alise.

Costruita intorno ai canoni del teatro rapsodico – di cui Karol Wojtyla è stato il più alto autore ed attore – Il Mare Nero ha coinvolto attori e spettatori in un lungo percorso di emozioni, raccogliendo il pubblico presente intorno ad una esperienza nuova di musica e parole che, iniziata nella Chiesa, in un climax di commovente poesia.

Via Mazzini è stata il cuore della seconda parte dello spettacolo che ha animato il largo San Sebastiano con le emozionanti e travolgenti canzoni originali della Compagnia della Città & Fabbrica Wojtyla che hanno fatto de Il Mare Nero un evento corale, aperto a tutti e per tutti. Il finale, esplosivo, ha coinvolto tanti cittadini in un grande momento di danza comune.

Don Elio Rossi – padrone di casa, parroco della Parrocchia di San Sebastiano nella Chiesa di Sant’Agostino – si è fatto portatore delle parole e del saluto del Vescovo di Caserta, ringraziando primariamente gli artisti – non più promessa ma certezza da prendere a modello per la città – per la grande profondità della messa in scena e per il lavoro svolto nella ispirazione e con continuo riferimento alla poesia di Karol Wojtyla.

lascia un commento