MARCIANISE (CASERTA) – Grande successo, ieri sera a Marcianise, per la Serata insieme a mani unite, speciale spettacolo musicale in LIS (la Lingua Italiana dei Segni), organizzata dal settore catechesi dei disabili dell’Ufficio Catechistico della Diocesi di Caserta e destinata, in modo particolare, alla comunità dei fedeli non udenti. Uno spettacolo coraggioso, destinato ad attirare l’attenzione sul mondo della disabilità, per entrare in relazione con le persone non udenti e scoprire che tutti insieme è più bello.

Attraverso l’interpretazione di canzoni e di poesie da parte di interpreti di LIS – Grazia Maria Romano, Michela Ragozzino, Valentina Ferrara e Angelisa Micale – è stata una serata diversa e ricca di emozioni. La Lis è musica, poesia nella danza delle dita.

Tanti i volti artistici casertani presenti alla serata – l’attrice Elena Starace, il pianista Marco Mantovanelli e la ballerina Magda Diodato – che hanno animato una serata ricchissima di spettacolo e piacevolissima per il pubblico presente.

«Sono molto emozionata, siamo molto emozionati – commenta suor Annamaria D’Angelo, responsabile dell’Ufficio Catechistico della Diocesi di Caserta – equipe catechesi e artisti tutti. Questa sera abbiamo voluto godere insieme di uno spettacolo speciale, perché speciali sono gli invitati, le persone non udenti al centro della serata. Durante il mio servizio in diocesi ho sempre riscontrato molto interesse alla lingua dei segni da parte di molte persone, a prescindere dalla partecipazione alla vita della parrocchia, abbiamo anche organizzato un corso per apprendere la LIS religiosa, ma la cosa più bella è stata la genuina apertura da parte dell’Ente Nazionale Sordi. Ma lo spettacolo di questa sera è stato possibile grazie alla collaborazione dell’associazione Perla, alla intraprendenza e audacia delle nostre interpreti della serata, e agli artisti da loro contattati e invitati: tutti appassionati anche alla comunicazione con i non udenti».

lascia un commento