SANT’ARPINO (CASERTA) – Una lunga serata tra amici. Non c’è altro modo per descrivere Tutto per Te, un eccezionale lunga cavalcata teatrale per celebrare i cento titoli in teatro di Ottavio Buonomo, portata in scena dal giovane attore acerrano sabato scorso presso il Teatro Lendi di Sant’Arpino.

Cento titoli e non sentirli. Ottavio è un mattatore nato, capace di saltare da un genere all’altro, di trasformarsi durante la lunghissima serata (iniziata ben oltre un’ora dopo l’orario previsto… saranno le esigenze televisive) attraversando generi, stili ed epoche teatrali diverse.

Al contorno, una lunga rassegna di squisiti artisti – attori, cantanti, ballerini, musicisti – che colorano la serata con un andirivieni musicale e teatrale fatto di amici di cui si scopre la genuinità e la passione per la propria arte oltre il profondo legame con Ottavio Buonomo.

La serata è musicale e teatrale, spensierata ed impegnata allo stesso tempo. Una lunga riflessione sul ruolo dell’attore ricca di aneddoti personali, di consiglio agli aspiranti attori e della grande riconoscenza verso Enrico Montesano, maestro in scena e fuori scena.

Ottavio Buonomo mette in scena tutto il meglio del suo repertorio, simpatico, profondo, sincero con il pubblico e con i colleghi, padrone di casa squisito capace di risolvere, con il sorriso, tutti i piccoli problemi tecnici che si sono rincorsi durante la serata.

Tutto per Te è stato un unicum, una serata particolare come se ne trovano e vedono poco. Un modo per scoprire e riscoprire un artista “nostro” – più che nostrano – che sorprende e si lascia sorprendere con l’umiltà e l’esperienza di chi calpesta il palco e, lo vedi, si sente a casa sua.

lascia un commento