NAPOLI – Dopo l’esordio lo scorso maggio, con la posa della Prima Stella dedicata a Totò, all’incrocio tra via Scarlatti e via Luca Giordano, inaugurando la Via delle Stelle o se si preferisce la wak of fame napoletana, il progetto per il Vomero International Film Fest 2018, non si è mai fermato, anzi promette di stupire nella forma e nei luoghi che andrà a coinvolgere e che a breve diverranno pubblici. Nel frattempo il direttore artistico Sergio Sivori non si risparmia, nel trattare l’argomento in modo mirato, per dare giusta luce alla cinematografia del Sud Italia, che già tra fine ‘800 e inizio ‘900 vedeva a Napoli la nascita di molte delle prime industrie cinematografiche italiane, un capitolo spesso trascurato e che sarebbe opportuno recuperare alla memoria dei più, magari prestando grande attenzione alle tematiche contemporanee.

Tra gli ultimi lavori, l’attore Sivori è con Maurizio Santilli, Daniela Stalteri, Daniela Terreri, Fabio Ferrari, Gaetano Amato, Marco Caldoro e Angelo Orlando, nel cast de “Il viaggio” di Alfredo Arciero (Incas Produzioni), che sarà proiettato il 28 settembre alle ore 18:15 all’istituto Francese Grenoble, nell’ambito della sezione Nuovo Cinema Italia del Napoli Teatro Festival, che quest’anno alla quinta edizione presenta cinque lungometraggi, con l’obiettivo di proporre interessanti titoli non ancora distribuiti nel circuito commerciale. Non a caso la trama de Il Viaggio, vincitore del primo premio al Social Film Festival di Vico Equense, tratta della bellezza della natura intorno alla cosiddetta “Transiberiana d’Italia”, attraverso gli occhi di cinque personaggi che prendono il treno della tratta ferroviaria Carpinone-Sulmona, prima della soppressione della linea che attraversa zone suggestive e incontaminate del Molise. Ed ancora prima di svelare le curiosità del Vomero International Film Fest, nell’attesa incognita del divo a cui sarà dedicata la seconda stella nelle vie del Vomero, Sivori si dedica a film in costume e non, al teatro ed alla tv, per esempio, come voce della campagna pubblicitaria della serie A della Panini, fino alla formazione, con il suo format Under the Skin, per un workshop presso il Clubbino al Vomero, Napoli il prossimo ottobre (www.ilclubino.altervista.org).

lascia un commento